Visita specialistica cardiologica

La visita specialistica cardiologica permette di diagnosticare e/o monitorare eventuali patologie cardiache e, quando opportuno, disporre una terapia (farmacologica, chirurgica, ecc.) o ulteriori accertamenti.

In presenza di sintomi quale dolore toracico, affanno, affaticamento, o palpitazioni è molto importante sottoporsi a visita cardiologica in quanto essa consente di escludere o meno la presenza di patologia cardiaca da studiare con esami diagnostici più approfonditi o da curare con adeguate terapie.

La visita è utile inoltre come prevenzione cardiologica in quanto permette di analizzare la presenza di fattori di rischio determinati dallo stile di vita del paziente (fumo, alimentazione ricca di grassi, alcolici, poca attività fisica)  e di alterazioni metaboliche quali dislipidemia, ipertensione arteriosa, obesità, diabete mellito, iperuricemia o iperomocisteinemia. 

In tutti coloro i quali – in assenza di chiari segni di cardiopatia – si riscontri  un rischio cardiologico elevato (familiarità per infarto, diabetici, fumatori, ipertesi, sportivi) , la prevenzione assume infatti un ruolo fondamentale per evitare le gravi conseguenze di una patologia cardiaca asintomatica e non curata.

Per tale motivo, e per sopperire alle lunghe attese del servizio sanitario nazionale, l'Istituto Diagnostico offre ai propri pazienti pacchetti di prevenzione cardiologica a prezzi contenuti che consentono di effettuare periodicamente un completo check-up della salute del cuore.

Elettrocardiogramma

L'elettrocardiogramma consente di ottenere una visualizzazione grafica dell'attività elettrica del cuore e delle variazioni che si verificano durante la contrazione cardiaca (sistole) e di rilasciamento (diastole) degli atri e dei ventricoli durante il suo funzionamento. Si tratta di un test assolutamente indolore e per il quale non esistono complicanze. 

Grazie alle informazioni che fornisce l'elettrocardiogramma è possibile identificare la presenza di disturbi del ritmo cardiaco o della propagazione dell'impulso elettrico (alterazioni della conduzione) e di alterazioni miocardiche conseguenti a sofferenza ischemica (coronaropatie). I problemi cardiaci nei quali il ruolo dell’elettrocardiogramma risulta fondamentale sono:

Ecocardiogramma con color doppler

L'ecocardiogramma o ecocolordoppler è un esame che consente di studiare la forma e la funzionalità cardiaca e dei suoi vasi mediante l'impiego di ultrasuoni.

L'esame è molto utile in diverse patologie cardiache in quanto consente :

  • una valutazione qualitativa e quantitativa delle malattie delle valvole cardiache;

  • una valutazione del movimento delle pareti cardiache e dunque la presenza di eventuali anomalie;

  • il rilevamento di eventuali malattie cardiache congenite;

  • la quantificazione di un eventuale danno cardiaco conseguente a infarti, ipertensione arteriosa, eccetera;

  • Il controllo del buon andamento di esiti chirurgici a carico del cuore (protesi valvolari, bypass, eccetera);

  • la diagnosi precoce di malattie cardiache in gravidanza (diagnosi intrauterina di gravi cardiopatie congenite fetali).

Eco color doppler dei tronchi sovraortici (TSA)

L’ecocolordoppler dei tronchi sovraortici è un esame che permette di studiare l'aspetto dei vasi  del collo (pervietà e calibro), riconoscere le lesioni aterosclerotiche (placche), il conseguente grado di stenosi e il loro evolversi.

L’ecocolordoppler fornisce immagini a colori dei flussi venosi e arteriosi evidenziando anche le più piccole lesioni delle pareti dei vasi consentendo di valutarne con precisione l’entità.

L’ecocolordoppler dei tronchi sovraortici viene richiesto dagli specialisti per l’inquadramento di un paziente a seguito di ictus o TIA, attacco ischemico transitorio, e per la diagnosi di aneurisma e viene utilizzato anche per lo screening di pazienti con fattori di rischio cardiovascolare quali ipertensione arteriosadiabete, ipercolesterolemia e fumo.

Eco color doppler dei vasi degli arti inferiori

L'ecocolordoppler dei vasi venosi è un esame che consente di visualizzare i principali vasi sanguigni venosi e studiare il flusso ematico al loro interno. È un esame che non reca alcun dolore o fastidio.

Mediante lo studio delle vene del sistema profondo degli arti inferiori, è possibile diagnosticare una trombosi venosa profonda (ossia l'ostruzione del vaso da parte di un trombo) e monitorare la sua evoluzione nel tempo. Attraverso lo studio delle vene del sistema superficiale, si valutano inoltre la malattia varicosa e le sue complicanze. È l'esame fondamentale nella valutazione dell'anatomia della malattia varicosa, allo scopo di preparare alla chirurgia endovascolare (EVLA), tradizionale (flebectomio o scleroterapia) o al trattamento medico elastocompressivo.

HOLTER cardiaco

L'ECG dinamico secondo Holter è una metodica diagnostica utilizzata per monitorare l'attività elettrica del cuore nel tempo (24-48 ore sino anche 7 giorni). L'attività elettrica cardiaca viene registrata in maniera continua utilizzando lo stesso principio dell'elettrocardiogramma tramite una serie di elettrodi collegati a uno strumento portatile.

Il paziente indossa l'apparecchio portatile per tutta la giornata  e svolge le sue normali attività. Durante la giornata gli viene chiesto di annotare su un diario le varie attività svolte (dormire, mangiare, assumere farmaci, lavorare, correre) e la comparsa di eventuali sintomi, in modo che ciascun evento registrato possa essere messo in relazione con una delle attività descritte dal paziente. I dispositivi attualmente in uso prevedono inoltre la presenza di un pulsante che il paziente può azionare in caso di insorgenza di dolore toracico o di altri sintomi rilevanti, registrando così un segnale che costituisce un punto di repere durante la lettura del tracciato da parte del medico.

L'esame è utile nei seguenti casi:

  • Valutazione delle aritmie in pazienti senza altre patologie cardiache note;

  • Valutazione del rischio aritmico in soggetti con cardiopatia nota;

  • Valutazione dell'efficacia dei farmaci antiaritmici;

  • Controllo portatori di pacemaker

HOLTER Pressorio

L’holter pressorio è un esame utile a monitorare le variazioni di pressione nel corso della giornata nei pazienti che soffrono di ipertensione. Tale monitoraggio viene eseguito mediante un apparecchio dalle piccole dimensioni che viene indossato dal paziente per 24 ore.

l monitoraggio pressorio è molto utile in diverse situazioni:

  • nei pazienti che hanno una ipertensione arteriosa instabile (in cui cioè i valori della pressione arteriosa variano molto da un momento all’altro);

  • nei pazienti facilmente emozionabili, che  hanno sbalzi pressori in presenza di situazioni stressanti, ma che a casa hanno una pressione normale;

  • nei pazienti ipertesi in terapia farmacologica, per controllare che il farmaco agisca in ogni ;momento della giornata

  • nei pazienti che, pur avendo la pressione arteriosa normale, durante il giorno accusano sintomi che possono far pensare ad improvvisi aumenti o diminuzioni della pressione (vertigini, sbandamenti, vampate, sudore freddo, senso di svenimento, “testa vuota”, sanguinamento dal naso ecc.).

Please reload

Informazioni e prenotazioni
0965-813399 / 813440
Email: info@istitutodiagnostico.it
  • w-facebook
  • White Google+ Icon

LABORATORIO / MEDICINA NUCLEARE

Da LUNEDI’ a VENERDI’…...Ore 7.00 - 13.00  pom  15.00 -18.00

Prelievi ................................Ore 7.00 – 11.00

SABATO……………………........Ore 7.00 – 11.00

Prelievi…………………….........Ore 7.00 – 10.30

RADIOLOGIA

Ore 8.00 – 12.30 / 15.00 – 18.00

CARDIOLOGIA

Esami su appuntamento

ORARIO RITIRO REFERTI : Ore 10.00 – 12.00 / 16.00 – 18.00

SCRIVI UNA RECENSIONE